Visual Art Exhibition   .   Freedom?  .   Special Projects

Isaac Julien
"WESTERN UNION: small boats," ("UNIONE OCCIDENTALE: barche piccole") 2007

[عربي] [English] [italiano]

“WESTERN UNION: small boats” di Isaac Julien è installato su tre schermi nell’incompiuto edificio del Teatro Reale a Marrakesh. Questo lavoro è il terzo di una trilogia d’installazioni audiovisive che tratta di migrazione e globalizzazione. La video installazione crea uno spazio nel quale gli spettatori si confrontano con immagini che esprimono i contrasti all’interno di entrambi gli ambienti naturali e costruiti in una critica delle frontiere come spazi di limitazione imposti dall’uomo.

WESTERN UNION: small boats costituisce l’ultima serie dell’avvincente trilogia delle installazioni audiovisive di films di Julien la quale comprende anche True North (2004) e Fantôme Afrique (2005). I lavori esplorano l’impatto di un luogo – in termini culturali e fisici – per amplificare l’effetto attraverso una giustapposizione di opposte regioni globali.

Il nuovo lavoro di Julien, WESTERN UNION: small boats riguarda i viaggi fatti attraverso i mari del Mediterraneo. I viaggi e le storie dei cosiddetti “clandestini” che abbandonano la Libia, sfuggendo a guerre e carestie. Essi possono esser visti come immigranti lavoratori, assieme a certi Europei- gli Angeli con le parole di Walter Benjamin- i quali rendono testimonianza delle speranze e dei sogni falliti della modernità, e che adesso viaggiano attraverso gli spazi oceanici alcuni senza mai arrivare o tornare.

Allargando le tematiche dei viaggi, escursioni e spedizioni, WESTERN UNION: small boats viene prodotto nel momento in cui gli avanzamenti nelle telecomunicazioni globali e le nuove tecnologie vengono continuamente celebrate. Uno dei più grandi interrogativi sorti a partire da questo sviluppo consiste nel considerare qual’è il ruolo che gli individui possono svolgere all’interno di questo flusso di informazione. Le domande sulla circolazione di vite umane, i movimenti di corpi ed delle loro storie personali, ricorrono puntuali quando le politiche per l’immigrazione generano controversie su base quotidiana, e le relazioni tra nazioni sono la fonte di molto dibattito.

Venues Credits